Diritto di voto a 16 anni

|Deutsche | EnglishFrançais | Nederlands | Spanish | Swedish | Português | Magyar

PETIZIONE

La crisi climatica è qui e i più colpiti saranno i giovani.

Migliaia di studenti di tutta Europa manifestano per le strade per chiedere ai politici di prendere misure concrete contro il cambiamento climatico.

L’inazione politica sui cambiamenti climatici colpisce i giovani più di ogni altra generazione. Eppure i giovani hanno minore potere di accesso al voto. Le prossime generazioni erediteranno un futuro in preda al cambiamento climatico. Ecco perché è giunto il momento che i paesi della UE abbassino l’età di voto a 16 anni e consentano ai giovani di avere voce in capitolo a livello politico.

C’è bisogno di aria fresca in politica. Le istituzioni devono coinvolgere i giovani nelle decisioni, soprattutto quelle che riguardano il cambiamento climatico. I giovani di tutta Europa vogliono essere ascoltati.

Oggi più che mai, si uniscono a organizzazioni non governative, partecipano a manifestazioni, petizioni, movimenti sociali e si impegnano direttamente contro strutture politiche formali che non li includono.

L’Austria e Malta hanno entrambe abbassato l’età di voto e il Parlamento europeo ha approvato questa decisione. Ora tocca al Consiglio europeo. È il momento di abbassare l’età di voto a 16 anni.

Will you sign?